Chi siamo

FILCAMS sta per Federazione Italiana Lavoratori Commercio, Alberghi, Mense e Servizi aderenti alla CGIL .

E’ una organizzazione sindacale di natura programmatica, unitaria e democratica , plurietnica di donne e uomini che promuove la libera associazione e l’autotutela solidale e collettiva delle lavoratrici e dei lavoratori dipendenti, parasubordinati, di quelli occupati in forme cooperative , operanti nell'ambito dei settori del COMMERCIO (Grande Distribuzione e Coop di consumo –Agenti Immobiliari, Agenzie di lavoro Interinale, Terziario Avanzato ) TURISMO (alberghi, ristorazione collettiva , agenzie viaggio , stabilimenti balneari, ) e SERVIZI ( imprese di pulizia, vigilanza privata , portieri, colf, farmacie, studi professionali, termali , estetica e parrucchiere )

L’adesione comporta piena eguaglianza di diritti e di doveri nel pieno rispetto dell’appartenenza a gruppi etnici, nazionalità, lingua, fedi religiose, orientamento sessuale, culture e formazioni politiche, diversità professionali e sociali e di interessi, nonché l’accettazione dei principi e delle norme dello Statuto della Filcams Cgil e di quello della Cgil.

La Filcams tutela, nelle forme e con le procedure adeguate, il diritto di tutte le lavoratrici e lavoratori a rapporti corretti ed imparziali, specie in riferimento alla eventualità di molestie e ricatti sessuali.

L’adesione alla Filcams è volontaria e ti consente di usufruire dei seguenti servizi

Consulenza sindacale per tutti i problemi che possono crearsi sul lavoro. Assistenza sindacale (controllo buste paga, ecc.) Consulenza legale ( per problemi relativi al rapporto di lavoro) 

Perché iscriversi al sindacato?

perché nel lavoro devono essere chiari i tuoi diritti; perché è legittimo che chi lavora si organizzi per tutelarsi; perché ci sia qualcuno che pensa a te anche quando sei disoccupato; perché difendendo i lavoratori, si difende la pace e la democrazia; perché si possa lottare per i propri figli; perché lottando per i tuoi diritti lotti anche per coloro che non possono farlo; perché tu spossa rivolgerti ad un’organizzazione esperta nel garantire servizi vertenziali, pensionistici/assistenziali e fiscali con costi fortemente vantaggiosi perché costruiti su base solidaristica; perché è bello sapere che insieme a te ci sono milioni di donne e uomini che condividono gli stessi ideali; perché i padroni sono più organizzati di te; perché si possa andare oltre alle conquiste fatte e per difendere quelle che ci sono. 

Aspettiamo la tua adesione

Hai tre possibilità:

  • rivolgerti al delegato sindacale della cgil dove lavori, così potrai scambiare qualche opinione con chi ti deve tutelare in azienda
  • se non c’è delegato sindacale rifletti se è il caso di farlo parlandone con gli atri compagni di lavoro rivolgendoti al sindacato territoriale
  • puoi contattare i sindacalisti territoriali per fissare un appuntamento e per iscriverti al sindacato

La Storia della FILCAMS CGIL

Nel 1854 a Roma apparvero le prime Società di Mutuo soccorso nel settore del Commercio.
Nel settore del Turismo, la finalità principale era l'erogazione di prestazioni agli iscritti che per ragioni contingenti si trovavano in una situazione di bisogno: malattia, invalidità, disoccupazione e anche nei casi di spese per funerali e nascite.
Successivamente le Società di Mutuo Soccorso si trasformano in associazioni e leghe di resistenza abbandonando la concezione mutualistica, per svolgere funzioni più specificamente sindacali.
Nel terziario, specie nel settore del Commercio, si sviluppano, già alla fine del 1800, le "Unioni di miglioramento", di competenza territoriale.
Nel settore Turismo, le leghe di albergo - mensa, composte da gruppi ristretti di lavoratori, erano soprattutto concentrate nei centri principali del paese e facevano capo alle Camere del Lavoro locali.
Gli  obiettivi generali rivendicati dalle Unioni di miglioramento, che organizzano commessi ed impiegati del Commercio di tutto il Paese, sono: "il miglioramento delle condizioni ambientali, morali, fisiche, materiali, d'igiene, di dignità, di decoro, di benessere" (fine '800 - inizio '900).
Seguendo la tendenza generale della storia sindacale italiana dei primi anni del nostro secolo, nasce anche nel terziario la Confederazione Nazionale dell'Impiego Privato. Ad essa aderivano varie Federazioni, tra cui la Federazione Nazionale tra impiegati privati e commessi del commercio.

Per quanto riguarda il settore del Turismo, nel 1911 si svolge a Firenze, per iniziativa dei lavoratori degli alberghi e delle mense toscane, il Congresso Costitutivo della FILAM (Federazione Italiana dei Lavoratori degli alberghi e mense). In una prima fase, la sua sede centrale fu collocata a Firenze.

Successivamente il 2° Congresso Nazionale della FILAM decise di trasferire la sede centrale a Milano, dove c'era la sezione più numerosa, con circa 4.500 iscritti. In questo periodo si ebbero scioperi memorabili (1918/1920), che portarono a conquiste complessive di portata storica per la categoria:

  • i contratti provinciali di lavoro, che "segnarono per la categoria, e in rapporto alle altre nazioni, un avanzamento decisivo e un notevole rivoluzionamento per le condizioni dei lavoratori nelle aziende;
  • la "percentuale di servizio", sostitutiva della "mancia", che era l'unica forma di salario;
  • le colonie climatiche balneari per i figli bisognosi dei dipendenti.

Il periodo fascista

La maggioranza del gruppo dirigente della Confederazione Nazionale dell'Impiego Privato non si oppose al fascismo con forza e lungimiranza, ma preferì rifugiarsi in una politica di gestione quotidiana dell'esistente.

La FILAM, nel settore del Turismo, fu invece più combattiva ed oppose una resistenza più energica al fascismo: promosse numerosi scioperi ed agitazioni fino al 1924. Il 2 ottobre 1925 con il Patto Vidoni, la CGL ed i sindacati liberi vennero, di fatto, esautorati.

Il dopoguerra

I primi sindacati dei lavoratori del Commercio si ricostituiscono nell'Italia centrale verso la fine del 1944, parallelamente alla cacciata dei tedeschi e dei fascisti verso il Nord.

Nel 1945, su iniziativa dei dirigenti provinciali di Firenze. Milano e Torino, si svolgono i primi convegni per la ricostruzione della Federazione dei lavoratori del Commercio. Il Congresso costitutivo, dal quale nascerà la FILCEA (Federazione Italiana dei Lavoratori del Commercio e Aggregati) si svolse a Roma, il 27 ottobre 1946.

Il VI Congresso della FILCEA deciderà, il 19 marzo del 1960, di partecipare con l'analogo Congresso della FILAM, alla costituzione della FILCAMS (Federazione Italiana del Commercio, del Turismo e dei Servizi).